Storia dei Maestri

I maestri: il torneo desiderato da tutti i giocatori. Da allora si è tenuto a Londra 1975 Con un poster dei vincitori che parla da solo. Il torneo Masters è riservato ai migliori giocatori di tutta la storia, come puoi vedere nella nostra umile recensione della sua storia.

Storia dei Maestri
Storia dei Maestri

Al giorno d'oggi, i Maestri sono contestati da 16 i migliori giocatori nella classifica ufficiale di snooker mondiale. Ma non è sempre stato così. Nella sua prima edizione in 1975, dieci giocatori hanno avuto l'onore di aprire il torneo e di entrare nella storia di questo bellissimo sport, chiamato snooker.

Il giocatore inglese, John Spencer (morto nel 2006) è entrato nella storia dei Maestri, dopo aver sconfitto (9-8) nella decisione di gallese Ray Reardon. Spencer ha ottenuto il titolo e 2.000 libbre assegnate al campione.

Immagine dello schermo 2017-12-24 a 0.03.26
John Spencer (1935-2006)

Ray Reardon, dominatore dello snooker nel decennio del 70, ha rimosso la spina della sconfitta con John Spencer nella prossima edizione (1976). Reardon sconfitto in finale (7-3) all'inglese Graham Miles, un Miles che ha raggiunto la finale dopo aver sconfitto (5-4) in semifinale il suo connazionale e attuale campione John Spencer.

La modifica 1977 ha avuto il primo e unico duello gallese in una finale Masters. I protagonisti che sono entrati nella storia del Welsh Snooker, erano il già citato Ray Reardon, con la sua terza finale consecutiva e Doug Mountjoy, un Mountjoy che ha ottenuto la vittoria in un nuovo decisore in finale (7-6) con Reardon come protagonista.

Alex Higgins diventerà il protagonista delle successive edizioni dei Maestri, raggiungere il machado di raggiungere quattro finali di fila.

La modifica 1978 ha continuato con lo stesso formato di 10 Giocatori, con l'aumento di 1.000 sterline per il vincitore del torneo. Alex Higgins ha portato a casa il premio, dopo aver sconfitto in finale il canadese Cliff Thorburn, per uno stretto 7-5 per l'uragano nordirlandese.

Final Masters 1978

https://www.youtube.com/watch?v=4_GKribrvWc

In 1979 Alex Higgins ha ripetuto la finale, questa volta, con un giocatore poco conosciuto oggi, Perrie Mans sudafricano, finalista del campionato del mondo (Storia del campionato del mondo) in 1978. Higgins ha ceduto in finale prima di Mans con un punteggio di 8-4.

Entriamo nel decennio del 80, con un Master che ha continuato per la sua strada con lo stesso formato, ma anno dopo anno aumentava i suoi premi economici.

Nelle edizioni di 1980 e 1981, abbiamo avuto gli stessi protagonisti in finale (Alex Higgins e Terry Griffiths). Ancora una volta abbiamo avuto un giocatore gallese in finale, il mitico Terry Griffiths. Griffiths è diventato il terzo giocatore gallese a vincere il prestigioso torneo, dopo aver sconfitto in finale uragano Higgins con un pennarello di 9-5. Higgins è tornato dalla sconfitta nella prossima edizione, come possiamo vedere nelle immagini seguenti:

https://www.youtube.com/watch?v=WR33eTUs49Q&t=15s

Steve Davis sarebbe riuscito a raggiungere la sua prima finale Masters in 1982. Il suo rivale sarebbe Terry Griffiths (terza finale consecutiva) che ha raggiunto la finale dopo aver battuto in semifinale Alex Higgins con un tight 6-4. Davis stava giocando il suo secondo torneo Masters. Al suo debutto (1981) È stato sconfitto (5-3) al primo turno dal giocatore sudafricano Perrie Mans, sconfitta che non ha influenzato molto Davis, come avrebbe ottenuto il suo primo titolo Masters (9-5) in un finale che puoi goderti qui sotto:

https://www.youtube.com/watch?v=AVxRewKXfUY&index=1&list=PLDXHN1EcufTXzwDkXEzYBbs4a3eFLKY5U

Il Masters è stato modernizzato nel 1983 con un formato di 16 Giocatori, e un totale di 55.000 migliaia di sterline in premi con 16.000 di loro per il vincitore.

Cliff Thorburn raggiungerebbe una nuova finale, cinque anni dopo la sua prima finale con Alex Higgins. In questa occasione il giocatore canadese ha preso la vittoria, dopo aver sconfitto da un tight 9-7 Welsh Ray Reardon.

Campione di Cliff Thorburn Masters 1983
Campione di Cliff Thorburn Masters 1983

Veniamo all'edizione di 1984 con diversi protagonisti (3) e il decollo dei Masters, come ci dicono i numeri. 115.000 libbre in premi con 35.000 per il grande campione e 11.000 sterline per l 'audace’ che è in grado di fare una pausa massima di 147 o più.

Partiamo dal primo protagonista, Il canadese Kirk Stevens (l'audace). Steven non ha vinto il titolo, non è nemmeno arrivato in finale, ma è entrato nella storia di Masters e Snooker, quando si effettua la prima pausa massima nel torneo Masters.

Kirk Stevens 147 Masters 1984 Semifinales Jimmy White

Continuiamo con i due protagonisti del gran finale del Masters 1984. Terry Griffiths ha raggiunto la sua quarta finale Masters, corrispondente all'impresa (lontano) de Alex Higgins (Higgins avrebbe ottenuto 5 fine) e Ray Reardon. Il suo rivale sarebbe il talentuoso e giovane giocatore inglese, Jimmy White. Goditi il ​​gran finale:

https://www.youtube.com/watch?v=RuCkXLXC5yw&list=PLDXHN1EcufTXRSb0FDkf82-hEhffNL1_o

I Maestri hanno continuato a crescere a passi da gigante, con un canadese come protagonista principale delle edizioni di 1985 e 1986. Per prima cosa ci godremo uno dei duelli più mediatici del decennio del 80: Alex Higgins e Steve Davis. Duello che ha avuto luogo nel primo round del Masters of 1985:

Continuiamo con il protagonista canadese, nelle citate edizioni di 1985 e 1986, il grande precipizio della scogliera. Thorburn, conosciuto in tutto il mondo per aver realizzato il primo pausa massima nel campionato del mondo (Crucible Theatre). È stato anche il primo giocatore a ottenere due vittorie consecutive nel torneo Masters., e borsa 62.500 libbre.

Nell'edizione di 1985 ha sconfitto il futuro campione del mondo al primo turno (1985) Dennis Taylor (5-3), nei quarti di finale a Ray Reardon per un forte 5-0, e in semifinale e finale ha fatto lo stesso con Jimmy White (6-4) y Doug Mountjoy (9-6) rispettivamente.

Il percorso di Thorburn per difendere il suo titolo e raggiungere gli alti ai Masters (entrambe le imprese sarebbero un record) Non è stato facile. Ancora, ha affrontato un futuro campione del mondo al primo turno (1986) Joe Johnson, di cui si è sbarazzato con un pennarello 5-3. Nei quarti di finale ha sconfitto Griffiths (5-2) e in semifinale a Tony Knowles (6-4). In finale avrebbe affrontato Jimmy White, che ha sconfitto attraverso una radura 9-5. Cliff Thorburn, campione del mondo 1980, Stavo facendo di nuovo la storia per il Canadian Snooker.

Final Masters 1986
Final Masters 1986

Nell'edizione di 1987 una finale storica sarebbe stata rivissuta con il primo e unico duello fino ad oggi dei nordirlandesi in una finale Masters. I protagonisti non erano altri che il uragano Alex Higgins e l'attuale campione del mondo in quel momento, Dennis Taylor. Un Taylor, che è riuscito a sconfiggere in semifinale (6-5) l'attuale campione del torneo Cliff Thorburn. Goditi il ​​gran finale.

Final Masters 1987

https://www.youtube.com/watch?v=qYtaRoYFTUM

Steve Davis, il grande dominatore di Snooker nel decennio del 80, ha fatto la sua seconda apparizione in una finale Masters in 1988. Finale ricordata per essere stata la prima con due giocatori inglesi, e unico fino ad oggi con uno degli indicatori a 0 alla cerimonia di premiazione. Il record in questione è detenuto dal giocatore inglese Mike Hallet. Nonostante la dolorosa sconfitta (9-0) davanti all'onnipotente Davis. Hallet ha avuto un torneo più che brillante. Sconfiggendo due campioni del mondo lungo la strada, Dennis Taylor (5-3) y Alex Higgins (5-2). In semifinale si è sbarazzato del futuro campione del mondo (1991) John Parrot, per uno stretto 6-5.

Steve Davis Masters Champion 1988
Steve Davis Masters Champion 1988

Stephen Hendry Masters

In 1989 il torneo Masters ha visto il debutto di quello che è considerato il giocatore di Snooker più speciale, parliamo dello scozzese Stephen Hendry.

Hendry, ha debuttato al Masters con il giocatore inglese Willie Thorne, di cui si è sbarazzato con una radura 5-2 con i suoi primi cento al Masters (114) per terminare il gioco. Secondo round, ha fatto lo stesso (5-3), con il giocatore gallese Terry Griffiths. Stephen Hendry, nonostante la sua giovinezza, Avevo già preso bene la misura di Griffiths, sconfiggendolo nelle sue precedenti quattro partite. In semifinale avrebbe affrontato l'attuale campione del torneo, Steve Davis. Davis, proprio come i griffith, Sapevo già com'era trattare a un tavolo di Snooker con il giovane giocatore scozzese. Hendry, otterrebbe la vittoria con un punteggio di 6-3 e il suo secondo centinaio al Masters (119 Alla fine sarebbe stata la pausa più alta del torneo).

Il suo rivale in finale sarebbe l'inglese John Parrot. Parrot aveva già affrontato Hendry sei volte prima, con un bilancio favorevole per lo scozzese con 5 victorias, per una sola vittoria per il giocatore inglese. Equilibrio che Stephen Hendry ha affermato nella sua prima finale Masters, raggiungendo settecentocinquanta (89, 64, 62, 61, 59, 58, 52) per guadagnare il suo primo titolo di Master e Triple Crown.

Stephen Hendry Campeón Masters 1989
Stephen Hendry Campeón Masters 1989

I Maestri raggiunsero il decennio del 90 (ciò significa che continuiamo con l'attuale campione del torneo).

Stephen Hendry che difende il titolo, e il ragazzo l'ha difeso!. Sulla strada per la finale si è sbarazzato di Steve James al primo round (5-2), un James che veniva dall'eliminazione di Alex Higgins per 5-2 (Ronda Wild Card). Secondo round, è tornato ad affrontare il rivale del suo debutto nel Masters, Willie Thorne. La festa non è passata alla storia per il suo splendore, ma se valeva la pena Hendry accedere a una nuova semifinale Masters. Stephen Hendry, ancora una volta, non è riuscito a schierare il suo grande gioco a lunga distanza, bastarono un paio di pause (65 e 64) battere Jimmy White in semifinale per un tight 6-4 e poter giocare la finale, con lo stesso protagonista della precedente edizione (John Parrot).

Final Masters 1990

https://www.youtube.com/watch?v=_-RQ2HdZz50

I Maestri di 1991 è stato dotato di 350.000 migliaia di sterline in premi, 100 mille per il vincitore.

Ci permetteranno di concentrarci su una sola partita: il gran finale con Stephen Hendry (terza partecipazione e terza finale) y Mike Hallett. Ricorda la finale giocata da Hallet nell'edizione di 1988 con il 9-0 a favore di Steve Davis. Si ven la final lo entenderán 😉

https://www.youtube.com/watch?v=zIFr8Qj2m4k&t=9470s

Nell'anno olimpico di Barcellona '92, è stata rilasciata una nuova edizione del Masters, con Stephen Hendry come grande favorito: dopo aver eguagliato il record del giocatore canadese Cliff Thorburn, con tre corone Master (Hendry consecutivamente).

Non era abbastanza per Stephen Hendry per eguagliare il record di Thorburn, ma in ottavi (Martin Clark 5-0) ei quarti di finale hanno rinunciato a un solo frame (Dean Reynolds 5-1). In semifinale, ancora una volta, è stato il boia del giocatore inglese Jimmy White. Anche se White ha ottenuto il break più alto del torneo 139, non era abbastanza per sottomettere il potente Hendry, che è stato imposto da un tight 6-4.

Si dice che White abbia sofferto di Hendry nel Crucible Theatre (4 finali perduti) e noi (SpagnaProSnooker) diciamo che John Parrot lo ha sofferto nelle finali Masters. Parrot riuscì a raggiungere la sua terza finale in quattro stagioni e ancora una volta il suo rivale fu il grande dominatore dello snooker dell'epoca.

Stephen Hendry, all'inizio della finale, ha dato a John Parrot poche opzioni. Hendry è entrato nel primo tempo con a 4-0 su e a 136 nell'ultimo dei fotogrammi. Il resto della partita i frame si sono alternati fino a raggiungere il 9-4, il che significava il quarto titolo consecutivo per Stephen Hendry. Tutto un record storico.

Stephen Hendry Campeón Masters 1992
Stephen Hendry Campeón Masters 1992

Continuiamo con Stephen Hendry e la sua storia d'amore con il torneo Masters. Tutto indicava che Hendry avrebbe avuto un percorso facile per gli ultimi round.. Ma non era così: al primo turno avrebbe incontrato il giovane e talentuoso irlandese Ken Doherty. Hendry ha segnato un buon territorio di partenza, prendendo i primi tre fotogrammi con a 129 nel primo di loro. Doherty non era intimidito, ribaltando il gioco (4-3). E ancora una volta, Stephen Hendry, ci ha mostrato tutto il suo talento, raggiungendo duecento di fila (105 e 131) per terminare il gioco.

Nei quarti di finale ha eliminato l'inglese Gary Wilkinson, con diversi break vincenti (101, 92, 84, 69) che ha lasciato il posto a nuove semifinali. In semifinale avrebbe affrontato il connazionale Alan McManus: la partita è caduta sulla squadra del campione in carica a causa di un tight 6-4, con queste pause: 105, 78, 73, 72, 65, 62 un carico di Stephen Hendry.

L'avversario di Stephen Hendry in finale sarebbe il thailandese James Wattana, vincitore di diversi titoli importanti e futuro doppio semifinalista del mondiale, oltre a raggiungere tre pause massime, tra gli altri risultati.

Final Masters 1993

https://www.youtube.com/watch?v=GlnYOyKusUc

Stephen Hendry, dopo aver conseguito il suo quinto titolo Masters (consecutivo) è stato il grande favorito per l'edizione di 1994. E lo ha dimostrato presentandosi nel gran finale con grande facilità (ha appena perso 6 montatura, due in ogni round). Il suo rivale in finale sarebbe il suo connazionale Alan McManus, ciò significava che avremmo avuto per la prima volta e, fino ad oggi, una finale Masters con giocatori scozzesi.

Il derby scozzese non ha deluso emotivamente. La pausa più alta in finale è stata firmata dall'attuale campione (Hendry), con un centinaio di 115 punti, più cinquecento e mezzo (80, 69, 67, 62, 58). McManus non ha mostrato una grande partita sulla lunga distanza con solo tre e mezzo (83, 61, 55) prima di raggiungere il decisore del Gran Finale dei Masters 1994:

Masters 1995

In 1995 noi avremmo, ancora una volta, uno scozzese che suona ad alto livello e un inglese che fa lo stesso. Il giocatore scozzese ha esordito al Masters e ha dovuto vincere il round Wild Card per accedere al sorteggio finale. Dal giocatore inglese, era la sua seconda partecipazione al Masters (primo fotogramma finale). Stiamo parlando dei famosi John Higgins e Ronnie O'Sullivan.

Ronnie O'Sullivan contro John Higgins Final Masters 1995
Ronnie O'Sullivan contro John Higgins
Final Masters 1995

Il percorso di entrambi i giocatori verso il gran finale non è stato facile. John Higgins ha dovuto eliminare nei quarti di finale (5-1) al suo connazionale e attuale campione del torneo Alan McManus. Higgins ha dato poche opzioni con pochi numeri (pause 91, 89, 73, 55) che parlano da soli. In semifinale ha visto le facce con Jimmy White, che a quel tempo era uno dei grandi giocatori del circuito. Facendo tesoro di diversi finali persi nel Campionato del Mondo, stato che non è stato possibile riflettere nel file mesa, come indicato dal marker (6-1 Higgins para).

Ronnie O'Sullivan, ha fatto il suo debutto nel frame finale, con il tre volte finalista del torneo (89, 90,92) e campione del mondo in 1991, Inglese John Parrot. La partita ha raggiunto il decisivo con la vittoria di O'Sullivan dopo una pausa di 58 punti. Nei quarti di finale si è sbarazzato facilmente del leggendario Terry Griffiths 5-2. Peter Ebdon atteso in semifinale, dopo aver eliminato un certo Stephen Hendry nei quarti di finale dopo essere andato 4-2 giù.

Semifinali Masters 1995

Ronnie O'Sullivan contro Peter Ebdon

Il gran finale ha promesso molto! dopo la grande strada percorsa da entrambi i giocatori. Puoi goderti lo spettacolo nel seguente video.

Final Masters 1995

Ronnie O'Sullivan contro John Higgins

https://www.youtube.com/watch?v=IgcKUj0d17Q&t=9023s

Masters 1996

Il torneo ha continuato ad aumentare i suoi premi, con una figura di 125.000 sterline per il giocatore per sollevare il trofeo al Wembley Conference Centre di Londra (Inghilterra); anche il formato è cambiato (primo turno, quarti e semifinali al meglio 11 montatura), che manteniamo oggi.

L'attuale campione del torneo (Ronnie O'Sullivan) Era uno dei grandi favoriti insieme agli scozzesi Stephen Hendry e John Higgins. Derby vivremmo al primo turno. Hendry stava arrivando al Masters of 1996 un Onori che parla da sé. Il torneo è stato più che interessante e chiunque osava prevedere il vincitore della succulenta figura di 125.000 libbre, poiché nel resto del poster c'erano due campioni del mondo inglesi, Steve Davis (6 Titoli) e John Parrot (1 qualificazione). Senza dimenticare il sei volte World Runner-up e vincitore del Masters in 1984 Jimmy White, e il campione Masters in 1994 Alan McManus.

Il percorso dei favoriti nella prima manche ci ha lasciato il già citato Derby scozzese. Stephen Hendry ha avviato la macchina con una rottura del marchio della casa (95), cosa che non impressionò il giovane avido John Higgins, restituendoti la pausa vincente con un centinaio 121 punti. Higgins ha continuato ad aggiungere fotogrammi al tabellone, raggiungendo un vantaggio di 4-2. Il campione del mondo era in difficoltà e la sua reazione è stata immediata, Hendry non ha ottenuto grandi pause ma è riuscito a ribaltare la classifica (5-4 sopra) a un solo fotogramma dalla vittoria. Che è arrivato nel frame successivo:

Continua….

Vedi anche

Qualificazioni Open dell'Irlanda del Nord 2021

Qualificazioni Open dell'Irlanda del Nord 2021 23 – 27 Agosto Morningside Arena (Leicester) El Northern Ireland